Personaggi/2 – Santa Caterina da Siena

santa.caterina.da.siena Il secondo personaggio di cui vi voglio parlare è Santa Caterina da Siena.

Non so se esistano biografie su questo personaggio importante; posso però dirvi per certo che l’unico testo attendibile che finora conosca è la Legenda maior, del Beato Raimondo da Capua, assistente spirituale e confessore della donna.

E’ proprio il Beato Raimondo a dirci che Caterina, nata Benincasa) sente le voci di Santa Caterina d’Alessandria, Santa Margherita e dell’Arcangelo Michele; saranno queste voci ad  instradarla su un cammino spirituale da intraprendere. Capisce, dunque, di essere destinata ad una vita diversa che è quella che ha in serbo per lei la famiglia; manifesta questo suo desiderio fustigandosi, ma anche dedicando ampio spazio alla preghiera. I suoi genitori fecero di tutto per distoglierla dal suo proposito (racconta il Beato Giordano nella sua Legenda maior, che un giorno la mamma la portò a fare un bagno in una località non lontana da Siena, Bagno Vignone), ma senza riuscirci. Al punto che poi la lasciarono libera di vivere la sua vita. Entrò nell’Ordine delle Mantellate della Penitenza di san Domenico, ove proseguì nel suo percorso di penitenza.

Il tempo in cui Caterina è vissuta è stato un continuo sconvolgimento socio-politico, che l’ha vista sottostare al volere del Papa per sanarla: ecco, dunque, che si ritroverà in viaggio verso Avignone per risolvere la situazione dello scisma nella Chiesa, che in quel particolare momento vedeva al soglio pontificio il papa reale (Urbano VI), ed un antipapa (Clemente VII).

Oltre a questi continui viaggi, Caterina ha anche intessuto fervidi rapporti con le personalità del momento; ma è anche stata una prolifica scrittrice: durante i suoi frequenti momenti di estasi ha dettato ai suoi segretari quella che è l’opera più nota, il Dialogo della Divina Provvidenza, in cui intraprende un dialogo con Dio, il quale è diviso in tre momenti distinti, e rappresenta la via per arrivare al Signore.

Proprio per l’importanza che ha rivestito, e per i suoi testi, la Santa (sepolta a Roma, sotto l’altre maggiore di Santa Maria sopra Minerva), ha ricevuto numerosi titoli.

Annunci