Recensione/132 – I romanzi cortesi (C. De Troyes)

chrétien de troyes

Autore: Chrétien de Troyes

Titolo: I romanzi cortesi (Erec e Enide; Cligès; Ivano; Lancillotto; Perceval)

ISBN: 978-88-04-67079-7

Editore: Mondadori

Prezzo: € 12,00

Dati: 2017, 575 pag.

Sinossi: Il romanzo cortese diventa, con Chrétien de Troyes, una forma superiore di narrativa cortese, in cui i precetti etici si fondono con  l’imitazione dei poeti latini, l’eredità delle chansons de geste e dei romanzi antichi con una ricca messe di miti e di motivi che affondano le radici nel sostrato celtico della Bretagna. Erec et Enide narrra la difficoltà di conciliare amore e dovere; in Cligès elementi della materia bretone si amalgamano con la più antica tradizione classica e greco-bizantina in una narrazione ricca di avventure e colpi di scena; Ivano è quasi un romanzo di formazione nel quale il protagonista , per riconquistare l’amore della sposa, diviene un cavaliere perfetto; Lancillotto è dedicato al celebre amore del cavaliere per la regina Ginevra, che il poeta dipinge con toni ironici ma anche con conturbante adesione; infine Perceval è l’anello di congiunzione con le gesta dei cavalieri di Artù alla ricerca del Graal.

(dalla quarta di copertina)

  • Erec e Enide (periodo di lettura: 11/07 – 13/07)
  • Cligès (periodo di lettura: 13/07 – 16/07)
  • Ivano (periodo di lettura: 16/07 – 18/07)
  • Lancillotto (periodo di lettura: 19/07 – 23/07)
  • Perceval (periodo di lettura: 24/07 – 27/07)

Ho finito di leggere questo libro con un po’ di ritardo, rispetto a quanto mi aspettavo; questo perché durante la lettura dell’ultimo romanzo mi sono influenzato, e non ho dedicato alla lettura lo spazio necessario. Ma pazienza.

L’idea di leggere questi romanzi di Chrétien De Troyes mi è venuta l’estate scorsa: mentre ero in libreria a curiosare un po’, vedo questo volume; ne sono rimasto sorpreso, perché solo in III liceo avevo letto dei brani del genere in francese. Non mi faccio prendere dal dubbio se acquistarlo o meno; lo prendo, pago ed esco. Da allora ad oggi ho letto molti libri in lista d’attesa, arrivando al punto da averli finiti, e da potermi dedicare a questo volume.

I romanzi che si trovano all’interno di questo volume si rifanno ad un unico cliché, dunque – da un punto di vista stilistico – non c’è da dire molto, visto che seguono più o meno sempre uno stesso schema: un inizio normale, cui poi succede qualcosa che fa scatenare battaglie e combattimenti, per poi concludersi così come era iniziato, ovvero con un clima sereno. Il tutto, per poi arrivare ad un denominatore in comune, vale a dire che i cavalieri si sottomettono ad una dama, a compito finito. Ma quello che penso sia importante far notare è che in ciascuno di questi c’è un costante riferimento  Dio; in quel periodo, infatti – più di oggi, direi – la presenza di Dio era importante. Inoltre, in ciascuno di questi scritti, si fa riferimento alle ore canoniche all’interno di un monastero/convento: prima (ore 6.00), terza (ore 9.00), sesta (ore 12.00), nona (ore 15.00), vespri (ore 18.00) e Compieta (prima di andare a letto), ma quest’ultima non viene menzionata.

In definitiva devo dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso da questi romanzi, e di aver esaudito una curiosità che mi portavo avanti da scuola.

Giudizio: tre ragnetti.

ragnettoragnettoragnetto

Film e documentari/4 – A spasso con Bob

A spasso con Bob Questo è un altro film che ho visto in questi giorni di convalescenza; per essere più preciso, l’avrei voluto vedere l’altra sera, quando poi ho optato per il DVD dei Peanuts: il problema era che, una volta inserito nel lettore, faceva un rumore molto forte, e poi sembrava che ad un certo punto non ripartisse. Ieri, invece, con l’aiuto di papà, siamo riusciti a vederlo, ed è stata proprio una bella storia.

Prima di tutto, però, occorre dire che il film è il risultato nato dall’omonimo romanzo, scritto da James Bowman, un ragazzo ex tossicodipendente, che trova la forza di continuare a vivere grazie alla presenza di un meraviglioso gatto rosso che si presenterà alla sua porta, e che chiamerà Bob.

James  (interpretato da Luke Broadway) è un ragazzo che, a causa della sua tossicodipendenza, è stato allontanato dalla famiglia, che non ne vuole più sapere di lui; tranne il padre, che in qualche modo ne sente la mancanza. Ma ora James è in cura, e sta seguendo un programma per uscire dal vortice dell’eroina, assumendo metadone. Questo programma consiste anche in incontri periodici con la ragazza che gestisce questa associazione (interpretata da Joanne Froggatt): sarà lei a far trovare a James un alloggio, in cui poter stare; è proprio in questo condominio che conoscerà Belle (interpretata da Ruta Gedmintas)

Ad ogni modo, al di là di questi dati di cui si viene a sapere all’inizio del film, e a qualche fotogramma in cui si assiste alla lotta del protagonista per diventare pulito a tutti gli effetti, uscendo anche dall’assunzione del metadone, il film è di una tenerezza infinita: James suona in giro per la città, guadagnandosi da vivere, per comprarsi da mangiare, ed è apprezzato da molti, che lasciano dei soldi all’interno della custodia della sua chitarra. E’ una vita difficile, la sua, ma in qualche modo deve pur campare…

La sua vita cambia quando Bob, passando da una finestra di casa, si insedierà a casa sua: è l’inizio di una fantastica amicizia: Bob seguirà James ovunque vada, nelle sue performance nelle piazze, ma anche sui double decker bus, l’autobus a due piani londinesi, guadagnandosi l’affetto della gente.

Una serie di conseguenze allontaneranno James dalle piazze, e lui si arrangerà distribuendo riviste per strada; questa volta, però non è solo: ci sarà Bob insieme a lui, sulle sue spalle. E da allora in poi, sarà il suo compagno di avventure, anche nei momenti più difficili.

Proprio verso la fine, a James sarà proposta una cosa importante, e al momento della messa sul mercato, ad essere presente ci sarà il vero James Bowman.

James e i protagonisti

James, Luke e Ruta. E lui… il vero Bob, che si è prestato a rec… miagolare!!!

Titolo: A spasso con Bob

Genere: Drammatico

Regia: Roger Spottiswoode

Anno: 2016

Durata: 102 minuti

Audio: Italiano, Inglese

Film e documentari/3 -Snoopy & friends

Snoopy friendsHo visto questo DVD un paio di giorni fa; lo avevo acquistato alla Feltrinelli lo scorso inverno, come auto regalo di Natale; finora non mi era mai capitato di vederlo: un po’ perché la sera, con la famiglia guardiamo dei film/telefilm; e poi perché durante i fine settimana, spesso vado al campo a tirare. Così, quale occasione migliore per guardarlo in questi giorni, mentre sono a casa influenzato? 😉 Così, due sere fa, ho acceso il lettore e me lo sono visto.

Il film è a colori, in inglese; o almeno, durante le opzioni che suggerisce il DVD, non ho visto l’opzione per switchare il linguaggio… ma non fa niente. Anzi, forse è stato meglio così, perché certe cose è meglio vederle in lingua originale, piuttosto che tradotte (la lettura mi insegna che molto spesso certi libri sarebbe meglio leggerli in lingua originale).

Insomma, il DVD è un’insieme di scenette dei Peanuts; i personaggi ci sono tutti: Charlie Brown e la sorella Sally; Linus e la sorella Lucy; Piperita Patty e Marcie; Schroeder ed il suo busto di Beethoven (inanimato, ovviamente), poi tutti gli altri, che non appaiono spesso nelle strisce (ad esempio Pig Pen, il bambino sempre sporco), e poi lei… la bambina dai capelli rossi. Per finire – last, but not least – con i mitici Snoopy e Woodstock.

snoopy_e_woodstock

Come non innamorarsene? Sono simpaticissimi, ed insieme ne combinano di cotte e di crude; anche se litigano, si vogliono un mondo di bene!

snoopy_versus_the_red_baronTornando al film, in questo son racchiuse numerose scene che si svolgono a scuola, e- fuori di questa; si assiste all’amore impossibile di Charlie Brown per la Ragazzina dai Capelli Rossi, ed alle spericolate imprese di Snoopy aviere, alle prese con il Barone Rosso… C’è questo e molto di più in questo DVD, ma soprattutto c’è l’allegria e le risate che i personaggi fanno fare al pubblico.

E se anche voi, come me, amate i Peanuts, non c’è niente di meglio che trascorrere 84 minuti circa in loro compagnia.

Titolo: Snoopy & friends

Menu: Italiano, Inglese

Sottotitoli: Italiano, Inglese

Anno: 2015

Durata: 84 minuti circa

Poker di volée!

Questa mattina alle 10 sono sceso al campo; i vari bersagli erano più o meno tutti occupati, così mi sono posizionato al bersaglio che si trova a 7 o 8 metri, quello per i 20180714-puntaprincipianti. Tiro la prima volée, e quando vado ad estrarre le frecce devo munirmi dell’estrattore; forse sono andate troppo a fondo nel paglione. Estraggo la prima, ma quando estraggo la seconda trovo questa sorpresa: la punta della mia freccia ha centrato in pieno la punta di una freccia in legno, che era rimasta incastrata. Ohibò, cosa faccio adesso? Porto la freccia a Corrado che – con l’ausilio di un accendino e di una pinza – riesce ad estrarre la mia punta; il secondo passo sarebbe quello di estrarre la punta intrusa, ma non è possibile. Così, quando sto tornando a casa, la do ad un signore che ha una morsa, all’interno della quale inserirà la punta in legno, per poi estrarre la mia.

Superato questo scoglio, continuo ad allenarmi, e – a parte due che non erano granché – tutte le altre volée vanno di bene in meglio, 20180714- 10 10 9 9 8posizionandosi su punteggi belli alti, per concludersi con questo, che penso sia  strepitoso!

A quel punto erano già due ore che mi allenavo, e visto il punteggio alto che avevo appena fatto, non me la sono sentita di continuare perché -parlando in gergo scolastico, mi avrebbe rovinato la media – così ho rimesso tutto nello zaino, e sono tornato a casa!

Cosa ne dite? Io sono molto soddisfatto del risultato raggiunto!

 

 

Recensione/131 – La scoperta del vero amore (L. Rocca)

lauraroccaromance

Autore: Laura Rocca

Titolo: La scoperta del vero amore

Editore: self published

Prezzo: € 2,99

Anno: 2018

Anche come scrittrice di romance, Laura Rocca si conferma un’Autrice grandiosa!

Il libro racconta la storia di Catherine (Cat), una ragazza obesa che non tiene al suo aspetto, ed ogni giorno arriva al lavoro sempre sciatta, indossando prevalentemente indumenti di colore nero. Ma, principalmente, non tiene a se stessa, e non fa nulla per migliorare il suo aspetto.

Lavora in una casa editrice, nella sezione che si occupa di romanzi rosa. In stanza con lei lavora Eli, un avvenente ragazzo, di cui lei è segretamente innamorata, ma non gli confida nulla, per paura di prendere una colossale batosta, arrivando tra l’altro al punto di trovare spunti per criticarlo ogni volta.

A parte questo rapporto con il suo collega, Cat è una donna che non dà molte confidenze agli altri suoi colleghi, preferendo restare sola, e confidando le sue paturnie a quell’unica amica che ha. Solo in seguito riuscirà a farsi delle amiche nell’ambiente lavorativo; sarà proprio una di loro che assurgerà al ruolo di amica del cuore,raccogliendo le sue confidenze più intime, e che la spronerà a prendersi cura di sé, iscrivendosi in palestra.

Eli, in tutto questo periodo ha sviluppato una forte curiosità per sapere perché Cat lo detesti così tanto; a tal fine crea il personaggio di Theo: sarà con lui che Cat avrà molta confidenza, al punto da parlargli delle sue cose più intime, ma sarà proprio questo nuovo personaggio fantastico che – a lungo andare – porterà scompiglio tra i due giovani…

Pur essendo la sua prima esperienza con questo genere di romanzi, L’Autrice ha dimostrato di sapersi destreggiare bene in questo campo. Il risultato è una storia bella, delicata, ma  che si pone come obiettivo un argomento importante e spinoso come l’obesità.

Con questo romanzo, l’Autrice si conferma essere una donna piena di Talento, che riesce a creare interesse in tutti i suoi lettori per tutto quello che scrive.

Brava Laura!

il mio giudizio sono cinque ragnetti.

ragnettoragnettoragnettoragnettoragnetto