Pubblicato in: Senza categoria

L’Autunno: un pensiero

In questo autunno che a passettini si sta avviando verso la sua fine, per condurci alle porte dell’Inverno, ho deciso di dare il mio contributo a questa stagione, imprimendo su questa pagina le mie sensazioni su questa Stagione. Buona lettura!

Non so di preciso cosa possa pensare un bambino piccolo quando assiste ai vari cambiamenti climatici, con l’alternarsi delle stagioni; mi viene da pensare che sarebbe bello poter “vedere” i suoi pensieri infantili, e capire un po’ cosa pensi di tutto questo; volendo andare più a fondo, non so neanche che impressione ne avessi io da piccolo di tutto questo; però ricordo che – tra tutte le stagioni – quella che non amavo molto fosse l’autunno, e forse non amavo troppo neanche l’inverno; questa sensazione era alimentata dal fatto che mi dispiaceva vedere gli alberi perdere le proprie foglie; e che fossero pochi quelli sempreverdi; ma queste sensazioni di bambino che forse ancora non capiva l’evolversi delle stagioni, è cambiato più in là con gli anni: infatti, solo col passare del tempo ho iniziato ad apprezzare questa stagione, che mette un freno alla stagione afosa – che ho iniziato a non tollerare più – e rende lieve il passaggio alla stagione più fredda. Con il senno di poi, a pensarci bene, è bello camminare per le strade e sentire lo scalpiccio delle scarpe sulle foglie, che formano un variegato tappeto giallo-marrone, ed anche i bambini stessi divertono a correre tra le foglie… con grande disperazione delle mamme, perché non vogliono che si sporchino…

Ora, con qualche anno in più sulle spalle, continuo ad apprezzare l’autunno, con i suoi sbalzi di temperatura, e con il mare in burrasca che amo molto, e che è possibile ammirare quando il tempo è brutto. Forse è proprio per il fatto di avere “qualche” anno in più che in autunno mi spinge a fare delle riflessioni sulla caducità della vita; ma – per fortuna –mi sento ancora giovane, per cui pensieri di questo genere capitano raramente.

C’è una cosa che ricordo ancora con piacere: qualche anno fa, stavo facendo una passeggiata insieme alla mia famiglia, e mentre percorrevamo il perimetro di un parco che ha anche qualche gioco per i bambini, con la coda dell’occhio vidi un gatto nero seduto sopra delle foglie; la cosa mi colpì, per il contrasto tra il nero del manto del gatto ed i colori caldi delle foglie. Allora lo guardai e lui – in risposta – tirò fuori la linguina rosa. Mi fece sorridere, perché sembrava volermi dire di farmi gli affari miei…

3 pensieri riguardo “L’Autunno: un pensiero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.