WWW… Wednesday #6

What are you reading? Cosa stai leggendo?

In cartaceo, sto ancora leggendo Born to run, l’autobiografia di Bruce Springsteen in inglese, questo perché (come ho già scritto) quando ci sono i genitori in casa non riesco a leggerla 😉 Inoltre, in ebook, ho iniziato L’amore e tutti gli altri rimedi, di Anita Sessa.

 

What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

Qualche sera fa ho finito di leggere, in ebook, Un giallista sotto l’albero, recensito qui

 

What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Non lo so proprio; di sicuro leggerò un romance, poi non so…

 

E voi, cosa state leggendo? Fatemi sapere, sono curioso! 🙂

30 pensieri riguardo “WWW… Wednesday #6

    1. Io molti anni fa lessi, per tre volte, a distanza di un anno e mezzo l’una dall’altra, Il tamburo di latta, di Grass, ma non riuscii mai a finirlo, così lo lasciai perdere. Grazie di essere passato. 😉

      Piace a 1 persona

      1. Sai che finora non ho letto nulla di suo? Ho un’amica invece che lo ha letto tutto (o quasi); prima o poi dovrò approfittarne anch’io! 🙂

        "Mi piace"

    1. Non lo conosco, di chi è? E comunque, se vuoi interromperlo puoi farlo, lo dice Daniel Pennac nel suo “Come un romanzo”: Il diritto di lasciare un libro a metà è il terzo dei Diritti Imprescrittibili del Lettore! 😉

      Piace a 1 persona

      1. Jaspreet Singh. Ah figurati, l’ho fatto milioni di volte! Alcune volte sono riuscita, in seguito, a riprendere il libro e finirlo (per esempio, con Cent’anni di solitudine, lasciato e ripreso cento volte); altre volte ho capito che quel libro non faceva per me. Questa volta non ho ancora deciso 😁

        Piace a 1 persona

      2. Allora ti prego, segnalami dei testi di letteratura sudamericana che devo assolutamente leggere. Io ti prometto che farò il bravo, e li leggerò. Ti auguro una piacevole serata. 🙂

        "Mi piace"

      3. Non è facile perché, malgrado quello che si pensa in giro, i testi sudamericani che valgono davvero non sono “leggeri”, a parte forse Cent’anni di solitudine di Garcia Marques e La casa degli spiriti di Isabel Allende.

        Onetti: Quando mai più nulla importa.
        Benedetti: La tregua.
        I racconti di Julio Cortázar
        Borges: La misura della mia speranza
        Andres Neuman: Una volta l’Argentina
        Alvaro Mutis: Ilona arriva con la pioggia
        Osvaldo Soriano: Triste, solitario y final.

        Te li ho consigliati perché li ho letti.

        Piace a 1 persona

      4. A parte Borges, non conosco gli altri; ad eccezione di Isabel Allende, di cui tra l’altro a casa ho anche il libro. Grazie, buona serata. 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.