Recensione/179 – Amanti e regine (B. Craveri)

Craveri

Autore: Benedetta Craveri

Titolo: Amanti e regine. Il potere delle donne

ISBN: 978-88- 459 – 7352 – 9

Editore: Adelphi

prima ed.: 2008

Prezzo: € 11,90

Dati: 2008, brossura, 432 pag.

Trama: “Non si è mai sazi di queste mitiche figure femminili che montagne di biografie e romanzi hanno di volta in volta esaltato o denigrato, icone avventurose o romantiche, melodrammatiche o futili, raggelate dal tempo. Scorrono adesso tutte insieme, da Caterina de’ Medici a Maria Antonietta, dai primi decenni del XVI secolo alla fine del XVIII, gemme della storia e delle storie delle donne, con le loro fortune e sfortune, col potere della loro bellezza e della loro sottomissione, il fervore della loro ambizione o del loro ardore, lo slancio della loro intelligenza o della loro astuzia, nel nuovo libro di Benedetta Craveri; la scrittrice che si muove nelle corti e nei castelli dei Valois e dei Borbone, dei Guisa o dei Lorena con la grazia somma della cultura, della curiosità, del pensiero, della scrittura magnifica” (Natalia Aspesi).

Il mio pensiero: Se con Gabriella Greison abbiamo conosciuto delle donne che si sono dedicate alla fisica, e Roberto Bertinetti ha condotto i lettori in un ambiente più variegato, visto che ha descritto donne potenti, poetesse e scrittrici, Benedetta Craveri invece  conduce i lettori all’interno delle corti europee, in un periodo che si snoda tra il 1400 e la morte di Maria Antonietta: quattro secoli di amori, tradimenti, mogli, concubine e amanti.

L’autrice inizia la narrazione parlando di Maria De’ Medici, e da quel momento inizia un periodo intrigante, che ha sconvolto le varie potenze europee: l’Italia, la Francia, l’Austria, l’Inghilterra, il Belgio. Sappiamo tutti che, in quei secoli i matrimoni erano programmati dai genitori, allo scopo di garantirsi più territori, all’interno dei quali poter garantire l’egemonia; il ruolo predominante, naturalmente, era giocato dalle mogli, le quali – a partire dal Medioevo, fino all’Illuminismo –  abbindolavano i sovrani, allo scopo di appropriarsi dei titoli reali, ma principalmente per dominare i loro mariti, ed indurli a fare quello che loro volevano.

In tutto questo, la narrazione è lineare, e nessuna parola è fuori posto, o lascia adito ad incomprensioni; l’autrice ha svolto un accurato lavoro di documentazione: in ciascun capitolo si parla di una regina, o di un’amante, ma ciascuna narrazione non è slegata dalle altre, bensì formano tutte una narrazione unica; forse è anche questo a suggerire al lettore l’idea di una lettura scorrevole; ad aiutare il lettore a districarsi in questo mare magnum di gossip medievale, contribuisce l’ampia bibliografia alla fine del volume, in cui l’autrice ha inserito i testi usati capitolo dopo capitolo.

 

Giudizio: ragnettoragnettoragnettoragnettoragnetto

6 Replies to “Recensione/179 – Amanti e regine (B. Craveri)”

  1. La proposta, trovata oggi, Caro Fra Luca, mi piace davvero un mondo … Apprezzo tantissimo i tuoi suggerimenti. Domani è la vigilia e non so come passerai una festa tanto speciale, l’attesa della venuta al mondo del Figlio di Dio, spero che le tue braccia possano stringere la tua famiglia e regalarti tutto l’affetto che meriti. Ancora grazie di essere entrato nei miei giorni, in punta di piedi, e di aver rafforzato la mia Fede. Un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Cara Carla, sono contento che ti piacciano i miei suggerimenti librosi; nel bene e nel male, cerco sempre di dare il meglio nello scrivere le recensioni, e nel destare interesse in te e negli altri blogger.
      Se tu ringrazi me per essere entrato nei tuoi giorni, lo stesso devo fare io con te; la tua presenza è preziosa per me, probabilmente perché abbiamo un punto fermo che ci porta a seguire la Sua strada. In questi giorni non farò nulla di che, starò con la famiglia, ed approfitterò del campo per svagarmi con l’arco nei prossimi giorni, e cercare di migliorarmi. Un abbraccio ❤

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: