Ciao, Coro…

Ebbene sì, avete letto bene: dopo molti concerti in parrocchia per Natale, Pasqua e in estate, a chiusura dell’anno, abbandono il Coro.

Sono stati anni belli, interessanti, in cui con gli altri Cantori ho condiviso molto: la preparazione più o meno buona, le risate ed altri momenti più seri, come quelle volte in cui ci siamo riuniti per capire cosa volevamo proporre come repertorio, oppure per capire cosa volevamo fare, se continuare a portarlo avanti, oppure se interrompere l’attività.

Ed è di questo che si è parlato lunedì scorso.

Si è parlato dei prossimi concerti. Che poi, a dirla tutta, quello di Venerdì Santo sarebbe stata un’apparizione per suonare quattro brani semplici (tre sono i brani dell’opera delle Sette parole di Gesù in croce, l’altro non me lo ricordo), e non si farà più; per quanto riguarda quello a metà giugno, ho detto che non ci sarò…

Non ho idea quale sia il reale motivo che mi ha fatto rendere questa decisione: forse il fatto che una signora – con cui ero legata dalla fede – mi ha confidato che non sarebbe più venuta?; forse dal fatto che il Maestro del Coro ha lasciato il Coro, diventando prima un Cantore, poi lasciando del tutto?; forse perché il nuovo Maestro del Coro è un ragazzo del Conservatorio, che prima cantava da Basso?; o forse perché come gruppo maschile (Bassi e Tenori) siamo proprio pochi? Non lo so con precisione; posso azzardare che abbiano influito tutti e tre, e sinceramente non escluderei a priori una soluzione come questa; fatto sta che già da tempo ho iniziato a ravvisare un senso di insoddisfazione.

È per questo che la settimana scorsa ho scritto sulla pagina del gruppo, dicendo che la causa di questa mia decisione non era da attribuire al nuovo Maestro, né a qualcuno di loro; di tutti i componenti mi risponde Flavio, il quale mi dice che le porte sono sempre aperte. Lo sapevo, è ovvio, ma sentirmelo ribadire mi ha fatto comunque piacere.

Dunque, secondo quanto ho stabilito il mio periodo di stop sarà fino all’estate; anche se penso che domani andrò, anche perché il vecchio Maestro ha assicurato che ci sarà; tra l’altro, ha anche detto che ha un po’ di cose da dire…

 

 

13 pensieri riguardo “Ciao, Coro…

  1. Se ti senti meglio così, hai preso la decisione giusta. Nulla ti vieta di tornare a cantare in futuro. Fa ciò che ti fa stare bene e pensa a te.
    In fondo se non lo fai più con il piacere di prima è meglio lasciar perdere 🙂 In bocca al lupo per qualsiasi cosa sceglierai di fare!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie, Sara! ❤
      In effetti senza l'impegno del lunedì, uscire e ritornare, magari con il freddo o la pioggia, mi sento meglio. L'attuale maestro del coro mi ha ribadito che la porta è aperta, se un giorno decidessi di tornare. Per non saper leggere né scrivere, io intanto mi sono stampato gli ultimi brani divulgati sul gruppo whatsapp.
      Te l'ho mai detto che sei una bellissima persona? No, forse non l'ho fatto… beh, ho rimediato adesso! 😉 ti auguro una bellissima giornata! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.