Filosofia, mon amour

Questa volta vi voglio parlare di una disciplina amata/odiata dagli studenti: la Filosofia.

Per quanto mi riguarda, ho sempre amato questa materia, benché al Liceo abbia avuto tre professori diversi per ognuno dei tre anni. O meglio, ad essere precisi, tre ed un pezzettino.

Il pezzettino è dovuto alla prima insegnante (di cui neanche ricordo il nome) che, il terzo anno, venne in aula a presentarsi; la rivedemmo più o meno una settimana dopo, per poi sapere che se ne era andata perché aveva saputo che ci dava troppi compiti… pazienza, stendiamo un velo pietoso… Il suo posto venne preso da un professore universitario, Furio P., che ci guidò nel magico universo dei Presocratici ed oltre. Ammiravo quel professore, perché sapeva spiegare bene, ed ogni tanto mi capitava anche di parlarci.

Il secondo professore, Roberto C., arrivò il quarto anno di scuola. A mio avviso non era bravo a spiegare. O forse, più probabilmente, non spiegava per niente, e ti dovevi dar da fare per conto tuo. Alle interrogazioni gli potevi dire che Montaigne era nato a Ginevra, e lui ti metteva 7 oppure 8 con facilità: senza parole… 😮 C’è anche da dire che quell’anno usavo un’edizione vecchia del libro di testo, e quindi era pieno di fotocopie. In cuor mio speravo con tutto il cuore che non ci avrebbe mai portato alla Maturità…

Le mie preghiere, l’ultimo anno, sono state esaudite. Alleluja, alleluja!

Il mondo di SofiaA guidarci nel cammino storico e filosofico il quinto anno è stata Cinzia S., una professoressa competente, che ci ha saputo portare (a me e a chi portava Storia come materia d’esame) preparati alla Maturità. Vi dico solo che per un bel periodo ci vedevamo a casa sua, e lei ci dettava gli appunti sulla Costituzione, così come ci dettò quelli riguardanti il libro da leggere, Il gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Fu nell’arco di uno di quei tre anni che mi lessi Il mondo di Sofia, di Jostein Gaarder, in cui un padre – utilizzando il metodo epistolare – insegna la filosofia alla figlia. Secondo me è meraviglioso!

Insomma, tutto questo papiro l’ho scritto per dirvi che quando mi sono iscritto per acquistare il libro per l’esame, si consigliava di scaricare della documentazione dal sito Webethics. Dal sito in questione è anche possibile scaricare alcuni libri in formato EPUB; ve li elenco qui sotto:

Platone Simposio
Platone Apologia di Socrate
Aristotele Etica Nicomachea
Spinoza Etica
Nietzsche Al di là del bene e del male
Nietzsche Geneaologia della morale

I testi sopra elencati sono disponibili anche in PDF (l’unico tra questi ad essere disponibile solo in PDF è la Summa teologica di san Tommaso d’Aquino, ma, avendo già avuto esperienza, posso confermare che i testi in questo formato non leggo bene sul Kindle; così me la farò stampare in copisteria: si tratta di un’opera magna, che fa comunque bene tenere; se non altro, con le fotocopie, si risparmia un bel po’, piuttosto che ad acquistare tutti i volumi di cui è composta.

Se poi vi va di giocare un po’, divertitevi a fare il Cruciverba filosofico.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.