Una sorpresa

Faccio un breve preambolo per chi avesse iniziato a seguirmi da poco: sul finire dell’anno, ad aprile/maggio scorso, ho consegnato a Flavio un testo per musicarlo; inizialmente la sua idea era di scriverci la musica e lasciarlo così com’era.

Con l’inizio delle prove, dopo la parentesi estiva, mi ha detto che aveva rivisto la cosa e che voleva trasformarla in un Oratorio, con l’accompagnamento di un quartetto d’archi, ed io che sono la voce narrante. Naturalmente, la cosa non può che avermi fatto piacere. Così ieri mi manda questa foto:

testo in lavorazioneCapirete da soli/e che vedere le note dell’introduzione degli Archi mi ha fatto venire quasi i lucciconi… (scherzo, è chiaro, ad ogni modo l’emozione è stata tanta, ve lo posso assicurare). Vi posso dire anche che, vedere il monitor con le note del mio brano, mi ha fatto venire voglia di averlo tra le mani subito, senza perdere un istante, anche solo per poter dire: Questo testo è una mia creazione bello, non credete? 😉

Di questo testo ne parlavo  domenica con la consorella con cui di frequente capita di andare a pranzo insieme, e mi ha detto che le piacerebbe che un giorno la cantassimo in Basilica; farebbe molto piacere anche a me: magari poi ne parlo con Flavio, penso che si potrebbe fare!

Cosa ne dite? Io sono molto emozionato! ❤

Dopo questa piccola parentesi di giubilo personale, vi racconto una cosa curiosa che mi è successa ieri, mentre cercavo i brani da portare ieri alle prove. Cercavo uno dei tre brani su cui lavorare ieri sera quando trovo un brano di Natale di Giosy Cento, dal titolo È nato per te; d’istinto ho pensato che il mio brano su cui sta lavorando Flavio, si intitola È morto per noi… curioso, non è vero? E non ho neanche copiato! vi posso garantire che il titolo l’ho aggiunto alla fine, dopo averlo scritto! Fatto sta, che fare questa considerazione mi ha fatto sorridere… Buon pomeriggio! 🙂

8 pensieri riguardo “Una sorpresa

    1. Buongiorno Jess, che piacere leggerti. 🙂
      In effetti sì, è proprio una soddisfazione! 😉 In realtà ci sarebbe un altro brano, ma per quello non c’è problema; questo Oratorio vorremmo inserirlo tra i brani di Pasqua 2019, quindi tempus fugit, e bisogna sbrigarsi, anche perché tra meno di 70 giorni è Natale…
      Buona giornata! 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.