Buon viaggio Fabrizio

Ciao Fabrizio,

quando ieri ho sentito della tua morte non ci volevo credere; ho pensato si trattasse di un caso di omonimia. Può succedere, non credi?

Poi, la triste realtà!

Che tristezza… per molti anni ho seguito le tue trasmissioni, ed ogni volta era un piacere vedere la tua allegria, la tua spensieratezza, e le tue risate. Hai sempre saputo mettere a loro agio i concorrenti e i tuoi ospiti.

Voglio essere sincero con te, e dirti la verità: ho sempre pensato tu fossi un presentatore sui generis: sapevi entrare nelle case della gente con la tua umiltà, ed anche questa tua caratteristica ha permesso che ti facessi benvolere da molti dei tuoi spettatori: da parte mia, posso solo parlare di chi ti seguiva da casa, ma penso di poter dire lo stesso del  pubblico che si trovava nelle tue trasmissioni, e che non ha mai smesso di volerti bene.

Non sapevo che avessi donato il midollo osseo: gesto generoso, il tuo, che ti fa onore: hai salvato la vita di una ragazzina, Valeria, con cui poi è nata una bella amicizia; giovane donna, ora, che non potrà abbracciare il suo fratellone al suo matrimonio.

A farti onore allo stesso modo, sono anche i numerosi impegni nel sociale, che man mano ti sei assunto: Telethon, le Partite del Cuore, e tanti altri, che hanno contribuito a renderti la persona meravigliosa che eri.

Avrei voluto scrivere questa lettera al presente, ma non sarebbe stato giusto cercare di farti rivivere in queste poche righe, quando non sei più tra noi. Ciò non vuol dire che sia riuscito ad accettare la tua morte: magari un giorno ci riuscirò, ma ora ho bisogno di prendermi del tempo per interiorizzare tutto questo.

Adesso che sei in Paradiso, potrai far divertire gli Angeli lassù.

Addio, Fabrizio. Ci mancherai.

e712653206b5da14db22275b74b4a94f_ori_crop_MASTER__0x0-593x443

 

Un pensiero riguardo “Buon viaggio Fabrizio

  1. La sua scomparsa ha lasciato tutti increduli. E’ in questi momenti che ti rendi conto quanto la nostra vita sia appesa ad un filo. E’ in questi momenti che speri tanto che ci sia una continuazione. E’ in questi momenti che cerchi disperatamente un segnale, un qualcosa che ci confermi che c’è un Dio per tutti Noi. “Lo devi sentire nel cuore” mi disse una volta papà. Un caro saluto Bea

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.