CISC: primo incontro – 21 febbraio 2018

Santa Caterina da Siena

Come avevo accennato qui, presentando la pagina, ieri alle 18.00 c’è stato il primo degli incontri su Santa Caterina. A parte un piccolo disguido con i mezzi, sono arrivato in sede mentre fr. Antonio aveva iniziato a parlare da poco. Appena entrato nella Sala Capitolare – dove noi terziari facciamo le riunioni una volta al mese – una signora del Centro mi ha fatto cenno di apporre una firma sul registro, per prendere visione delle presenze; mi ero appena messo seduto quando, di lì a poco, un’altra signora è passata tra le file di seggiole per distribuire un paio di fogli relativi alle letture della serata: la prima era tratta dal Dialogo della Divina Provvidenza, le altre due da due Orazioni. È stato in questa occasione che mi sono reso conto della potenza del Dialogo, che Santa Caterina chiamava il Libro. Il fondamento di questo testo – in cui è racchiusa la summa del pensiero della Santa – è l’Amore: l’Amore che Dio dà a noi, e quello che noi diamo a Dio. A questo proposito non posso fare a meno di inserire una delle tante riflessioni proposte da fr. Domenico, il quale ha esposto la teoria che i due modi di Amore su esposti, possono essere intesi come due curve; se queste non sono congiungenti, allora l’Amore non ha luogo.

In quella sede, nell’intervallo di tempo che fr. Antonio ha dedicato alla sua esposizione,  di cose ne ha dette molte, e molte altre ne avrebbe avute  da dire, poiché Santa Caterina è un personaggio che meriterebbe un discorso molto più ampio. Mi dispiace solo di non aver registrato l’intervento, per poi scrivere una trattazione più completa. Tra l’altro, ho anche dimenticato di tirare fuori la moleskine ed una penna dalla borsa del lavoro Sarà per la prossima volta. Spero di ricordarmelo.

Che dire? Beh, fr. Antonio è fr. Antonio, non c’è nulla da dirgli. Ha fatto un’esposizione molto chiara di circa 45 minuti sul pensiero di Santa Caterina, la Santa del cognoscimento.

Se vi ricordate, avevo scritto che avrei dovuto saldare i conti per la quota associativa, ma la signora presente all’incontro di ieri mi ha detto di parlare con la sua collega che si occupa della Biblioteca, e che sarà presente al prossimo incontro. Incontro, la cui relatrice sarà Anna, la nostra Maestra di Formazione.

La statua in alto a sinistra che vedete è un monumento alla santa, presente a Ponte sant’Angelo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...