Recensione/112 – Il Regno dell’Acqua (L. Rocca)

Il regno dell'acqua

Autore: Laura Rocca

Titolo: Le Cronistorie degli Elementi – Il Regno dell’Acqua

Prezzo Ebook: € 3,99

Dati: 2018

Pepperepè… pepperepè… pepperepè…

Urgono squilli di tromba per iniziare la recensione del quinto volume della saga “Le Cronistorie degli Elementi”, Il Regno dell’Acqua: anche in questa occasione Laura Rocca si conferma un’autrice dalle spiccate capacità letterarie.

Come i primi quattro volumi che l’hanno preceduto, anche Il Regno dell’Acqua è denso di avvenimenti, ed il ruolo di Celine si dovrà fare in quattro per risolvere sia i problemi interni relativi alla sua équipe, sia i problemi tra lei ed Aidan.

Non faccio spoiler se dico che almeno fino a metà libro il ruolo di Aidan è ambivalente; Urchaid ha sotto scacco Aidan, ed in cambio della liberazione dei territori dove avanzerà la spedizione guidata da Celine, lui chiede di accedere ad un’area privata della memoria di Aidan. Solo quando racconterà tutto a Celine, quest’ultima lo aiuterà a metterlo fuori combattimento, e finalmente ritroverà il ragazzo che conosceva da sempre, promettendogli il suo appoggio contro Urchaid e Fàs.

C’è un altro merito da attribuire a Laura Rocca, ed è quello di inserire tutta una serie di climax tra momenti di angoscia e momenti di tensione, realizzando un ritmo incalzante che mantiene vigile l’attenzione del lettore, mentre l’autrice lo conduce verso l’epilogo.

Annunci

5 pensieri riguardo “Recensione/112 – Il Regno dell’Acqua (L. Rocca)

    1. Ciao Antonella! Sì, non mi crea fastidio leggere sull’e-book; la pagina è tipo cartacea, e non è retro illuminato di default, come invece possono essere i tablet. Per esigenza (visto che a volte i mezzi passano sotto le gallerie, oppure può mancare la luce) ho acquistato il Kindle retro illuminato, ma l’illuminazione la gestisco io, scegliendo il grado che desidero per leggere bene. Inoltre, non mi dà fastidio passare dal supporto magnetico al cartaceo. Anzi, è un modo per leggere di più! 😉 Buona serata! ❤

      Mi piace

    2. Dico questo perché a volte per andare al lavori mi capita di leggere un libro, e a casa, prima di dormire un ebook semplice, senza troppe cose complesse, per svagare la mente; questo fa sì che le trame dei due libri siano diverse tra loro, e che non si sovrappongano le due trame. 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...