Recensione/67 – Il dolore sordo (A. Marinelli)

image67

Titolo: Il dolore sordo

Autore: Aldo Marinelli

Editore: La mia Ostia

Dati: 2015, pag. 144

(periodo di lettura: 7-10 dicembre 2015)

Ho conosciuto Aldo poco tempo fa, ad una presentazione, all’interno della quale mi sono trovato per puro caso. Fino a poco tempo prima, avevo letto qualcosa sul suo romanzo sui siti che parlano di libri, o sui social network. Così, incuriosito, sono rimasto a sentire. Naturalmente, alla fine, ho acquistato il libro, che ho letto poco tempo dopo. Durante questa, sono rimasto colpito da quanto Aldo sia una persona semplice, umile, che ama quello che fa. E quello che ama fare lo si può trovare all’interno del romanzo, che è intriso di riferimenti di questo tipo, anche alla sua città, pur non nominandola mai.

Il dolore sordo è un romanzo autobiografico; è una storia che ha dei risvolti dolorosi, ma che non lascia l’amaro in bocca, in quanto alla fine il protagonista tornerà a risorgere. Andrea, il protagonista di questo romanzo, nonché alter ego dell’autore, si ritrova a dover fare i conti con un passato che presenta molti lati oscuri. A rimettere insieme le tessere di questo puzzle contribuirà il padre, che si rifà vivo dopo molti anni di assenza, e racconterà l’intera vicenda a suo figlio.

Questo romanzo è una storia a due voci; anzi, ad essere sincero, a tre. Le voci in campo, infatti sono quella di Andrea, quella del papà, e quella dell’io bambino di Andrea, i cui interventi l’autore ha voluto scrivere in corsivo, con l’intento di creare un contrasto con l’Andrea adulto. Quello tra Andrea ed il suo essere bambino è un dialogo talvolta non semplice, che spesso farà nascere molti dubbi nell’Andrea del tempo attuale.

Pur scrivendo di un tema scottante, e di non facile narrazione, l’autore usa un linguaggio semplice e scorrevole, tale da renderlo di facile fruibilità a tutti.

Annunci

5 pensieri su “Recensione/67 – Il dolore sordo (A. Marinelli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...