Recensione/61 – Una levatrice a New York (Kate Manning

Una levatrice a New York

Titolo: Una levatrice a New York

Autore: Kate Manning

Editore: Beat

Dati: 2014, 456 pag.

(periodo di lettura: 24/09 – 2/10)

Una levatrice a New York è un libro in cui è racchiuso tutto: la miseria, la paura, il dolore, la morte e molto altro ancora. Il libro racconta fatti realmente accaduti, opportunamente rielaborati con maestria dall’autrice.

Il libro racconta l’avventura di due sorelle ed un fratello, Axie, Dutch e Joe, i quali vengono tolti dalle braccia della madre per essere rinchiusi in un orfanotrofio, da dove poi saranno adottati da famiglie diverse. Solo con il suo ritorno a New York, Axie assisterà alla morte della madre, promettendole solennemente di ritrovare i suoi fratelli. A partire da questo punto, si succederanno tutta una serie di fatti che terranno il ritmo serrato.

C’è però un’ulteriore componente che aleggia in tutte le pagine del libro; sto parlando della fede. Quella fede che accompagna quella morale cattolica, o quantomeno cristiana, che si ravvisa nella lettura del testo, con termini volutamente cancellati perché scurrili, o perché hanno a che fare con la sessualità, e quindi per il tempo in cui si svolge il romanzo (tra la seconda metà del 1800 e il primo quarto del 1900) erano considerati tabù. Ma la fede si manifesta anche in un altro modo, nelle ultime battute, quando Axie vedrà coronarsi una metà della promessa fatta alla mamma in punto di morte.

Ho trovato ben scritto questo romanzo, con uno stile che catturi l’attenzione di chi legge; questo è dovuto anche al fatto che, per mantenerla viva, l’autrice ha inserito numerosi climax.

Annunci

2 pensieri su “Recensione/61 – Una levatrice a New York (Kate Manning

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...